Software - Programmi Freeware, Shareware, Commerciali - Internet
Programmi - Internet

CATEGORIE
INTERNET
Browser
Browser Plug-in
E-mail
Anti-Spam
FTP
Editor HTML
VRML
CHAT
Download Manager
File Sharing (P2P)

SICUREZZA
Anti-Virus
Firewall
Anti-Spyware

AUTOMAZIONE
Auto-Spegnimento
Programmazione Eventi
GRAFICA E MULTIMEDIA
Editing e Fotoritocco
Disegno Tecnico/3D
Visualizzatori
Audio/MP3
Montaggio Video
Media Player
Codec

FILES
Compressione/Archiviazione
CD Images
UnDelete

OTTIMIZZARE IL PC
Gestione/Manutenzione Registro
Ottimizzazione Sistema
Gestione Prestazioni e Temperature
Configurazione Approfondita
UFFICIO
Sostituti di MS Office
Editors vari
Calcolatori
Gestione Fonts
Dettatura di Testi

CD E DVD
Ripping
Masterizzazione
Copia
Authoring
Players

DESKTOP UTILITIES
Calendari
Note
Icone


MAXTHON TABBED BROWSER
Categoria:
Browser
Home page:
Maxthon
Licenza:
Free
Voto:
9/10
Maxthon browser fa un'ottima fusione fra le caratteristiche vincenti di Internet Explorer 6 e le proprie: principalmente il tabbed browsing e lettore di RSS. Infatti questo browser usa umilmente il grandioso motore di IE per dare all'utente tutte le garanzie di buona e affidabile navigazione, ma con l'interfaccia parzialmente rifatta. Questo significa che i fedelissimi di IE non avranno problemi di abitudinarietà nel decidere di cambiare il programma di navigazione, ma avranno il loro vecchio browser (anche le icone restano quelle classiche e sempre personalizzabili) arricchito con la navigazione a schede, blocco di pop-up e di ActiveX, diverse possibilità di visualizzazione dei contenuti, zoom delle pagine (anche quelle con dimensioni bloccate), possibilità di lanciare gruppi di pagine con un click, ecc... Le tabs si creano con un doppio-click sulla barra e si chiudono con un doppio-click su di esse (configurabile), tutto è intuitivo e diretto. Inoltre è anche possibile affiancare più finestre all'interno dello stesso browser, a proprio piacimento. Al contrario di quello che accade con FireFox, Maxthon rispetta le preesistenze del vostro Sistema Operativo, utilizzando i Preferiti predefiniti e tutti i plug-ins installati in Windows, senza mescolarvi (o aggiungervi) tutte le carte sull'hard-disk. Per gli amanti dell'estetica: Maxthon è personalizzabile con tutti gli skins che volete. Per la sintesi delle altre caratteristiche, andate sul suo sito. Ancora una cosa: sul sito ufficiale ci sono 2 versioni (Standard e Combo) che differiscono solo per numero di skins e plugins. La Standard è già ottima e occupa mano di 2 Mega.
(ultima revisione di questo articolo: 06/05/2006)

MAXTHON 2.0 beta
Categoria:
Browser
Home page:
Maxthon
Licenza:
Free
Voto:
9/10
È uscito Internet Explorer 7, ovvero il browser predefinito di Windows Vista, in versione per WinXP, con tutte le migliorie richieste e necessarie. Se però è vero che IE resta il browser di riferimento come motore di navigazione e di rendering delle pagine, è anche vero che l'interfaccia della versione 7 è rigida e poco personalizzabile. Ed ecco che entra in gioco Maxthon 2, il browser che acquisisce da IE il motore e le novità, ma con la versatilità e la chiarezza estrema dell'interfaccia più personalizzabile e funzionale. Il motore usato è quindi quello di IE già presente nel sistema, mentre il contorno è fatto di funzioni come l'anteprima miniaturizzata di tutte le pagine aperte, lo zoom della pagina, un sistema di accelerazione della navigazione, l'ottimizzazione delle risorse di sistema, maggior filtro e protezione nei confronti delle vulnerabilità di Internet Explorer, diverse configurazioni per diversi utenti e tutte le caratteristiche introdotte in passato col 1° Maxthon per cui ho scritto già un articolo (che invito a leggere, se già non lo conoscete). Mi resta solo da dire che la versione beta del Maxthon 2 è già un piacere da usare e funziona molto bene, pu mancando di alcune funzioni che troveremo nella finale. Sicuramente la finale sarà anche meglio, considerando inoltre che il team di sviluppo presta molta attenzione alle critiche e suggerimenti fatti nel forum dagli utenti. Ancora una cosa che a molti farà piacere: oltre a essere gratuito e senza elementi di fastidio come caselle di annunci pubblicitari, il Maxthon 2 pesa meno di 2 MB e questo testimonia una grande attenzione nell'ottimizzazione del codice.
(ultima revisione di questo articolo: 26/11/2006)

MICROSOFT INTERNET EXPLORER 7
Categoria:
Browser
Home page:
Microsoft Internet Explorer
Licenza:
Free
Voto:
7/10
Dopo anni di meritato dominio di IE6 è uscito il suo successore, che in teoria dovrebbe aver fatto tesoro dei limiti e difetti emersi in questi anni e così in parte è stato. Ora divido subito in 2 parti il tema trattato, poiché la sostanza c'è, mentre il contorno (ovvero l'interfaccia) è incredibilmente peggiorato rispetto alle vecchie versioni e a questo punto è doveroso esporre il perché. Partiamo dai pregi: il motore di navigazione/rendering delle pagine è sempre il migliore in circolazione e comprende importanti novità relative alla sicurezza, per proteggere l'utente da tutto il marciume che può, spesso a sua insaputa, entrargli nel computer attraverso la grande porta rappresentata dal collegamento a Internet; la navigazione è resa più versatile dallo zoom variabile delle pagine visualizzate e la stampa è finalmente adattata alla pagina, anche in caso di siti con dimensioni particolari; la navigazione a schede, nota come tabbed browsing e presente ormai da anni nei browser alternativi, è finalmente entrata anche nel browser di Microsoft ed è stata spacciata quasi come una novità. Al di là che in Windows Vista IE7 c'è già di default, queste migliorie dovrebbero spingere anche i possessori di Windows XP a scaricare (gratuitamente) il nuovo browser e installarlo subito. Purtroppo, intorno a questa evoluzione qualitativa del browser c'è una involuzione dell'interfaccia. Tutti i programmi hanno bene o male delle toolbars che l'utente può attivare, disattivare, spostare, personalizzare a proprio piacimento, compresi i vecchi Internet Explorers 4, 5 e 6. Il 7 no! Si possono attivare e disattivare parti di interfaccia, ma queste resteranno comunque vincolate in modo rigido alla loro porzione di schermo. Prima, ad esempio, potevamo spostare i pulsanti che volevamo accanto alla barra degli indirizzi, per limitare il numero di righe di toolbars, a vantaggio dello spazio dedicato al contenuto di navigazione, ora la maggior parte di menu e toolbars occupa una riga intera (per lo più vuota e inutilizzabile nello stazio sprecato) l'interfaccia è, non solo male organizzata e scomoda, ma occupa una porzione di schermo esagerata a discapito della finestra di navigazione che resta schiacciata, specialmente sui portatili con schermo già basso, in formato 16:10. In conclusione, il browser, visto come capacità di interpretare e visualizzare le pagine web anche di ultima generazione si becca un bel 10; il sistema delle barre degli strumenti e toolbars rigido e poco personalizzabile si prende un 4 secco, perchè dopo anni di lavoro, un gruppo di programmatori non può produrre un'interfaccia peggiore di quella che già aveva in mano. Anche le tabs sono poco versatili rispetto ad altri browsers e pertanto il mio consiglio finale è questo: installate senza dubbio IE7 e, per superarne i limiti funzionali ed estetici, installatevi anche un programma che vi migliori l'interfaccia, come ad esempio il Maxthon Browser, di cui trovate la descrizione in questa stessa pagina.
(ultima revisione di questo articolo: 25/11/2006)

MOZILLA FIREFOX
Categoria:
Browser
Home page:
Mozilla Firefox
Licenza:
Free
Voto:
6/10
Premetto che se sei in cerca di un browser che possa mettere in discussione la leadership di Internet Explorer, sappi che non esiste, o meglio esiste nella testa di chi a priori è contro la Microsoft, ma ai punti non c'è partita se diamo priorità alla compatibilità con i siti esistenti nella rete e all'affidabilità. Se invece vogliamo dare la priorità a tutto il contorno, sono d'accordo con chi sostiene il primato di FireFox. Complessivamente, diciamo che fra i pretendenti al 2° posto, questo FireFox ha ottime possibilità di successo. La renderizzazione delle pagine è abbastanza veloce, ma spesso commette errori a causa della poca elasticità nell'interpretare il codice, anche di siti ufficiali realizzati secondo gli standard. Sicuramente i suoi più grandi punti di forza sono la minor vulnerabilità (se sei nel mirino degli hackers) e il tabbed browsing (navigazione a schede, che gli utenti di Internet Explorer possono aggiungere come plug-in a parte), cioè la caratteristica per cui in un'unica finestra del browser possiamo avere più pagine aperte, spostandoci da una all'altra con un click sulla relativa tab. Per il resto ha il controllo dei popup (in IE ci vuole il WinXP SP2 per averlo) è altre caratteristiche di secondo piano. Un'ultima nota da sapere se volete provarlo: Mozilla mal si integra in Windows, anzi, si rifiuta proprio di conviverci, poiché non gestisce la cronologia e i files temporanei di Internet nelle cartelle predefinite, ma ne tiene una sua versione a parte, aumentando i files temporanei sul tuo disco; tiene dei Preferiti separati, anche se è possibile importare quelli di Windows (che non usa nella cartella stabilita, ma se li copia altrove) e chiede in continuazione di installare plug-in (Macromedia Flash ad esempio), anche se già presenti e aggiornati nel sistema (e gli altri browser lo confermano non chiedendo nulla), perché non li vede. Se tutti i programmi fosserò così, i nostri PC sarebbero delle giungle, piene di copie sparse, più o meno aggiornate, delle stesse cartelle.
(ultima revisione di questo articolo: 14/10/2005)

INTERNET EXPLORER 5/6 WEB ACCESSORIES
Categoria:
Browser Plug-in
Home page:
Microsoft
Licenza:
Free
Voto:
7/10
Piccolo aggiornamento ufficiale della Microsoft che consente di arricchire Internet Explorer con alcuni utili comandi, fra cui: la possibilità di aprire un collegamento in una nuova pagina (col tasto destro o tenendo premuto Shift), zoom in/out per le immagini, lista dei links o delle immagini di una pagina. L'unica nota negativa è data dallo zoom delle immagini che spesso le deforma nell'ingrandirle. Se alla Microsoft non fosse disponibile, lo puoi scaricare cliccando qui. Funziona con IE in tutte le lingue, italiano compreso, ovviamente.
(ultima revisione di questo articolo: 14/10/2005)

MICROGARDEN WEBTOOLS
Categoria:
Browser Plug-in
Home page:
Microgarden
Licenza:
Shareware
Voto:
7/10
Ecco un modo per inserire le tabs in Internet Explorer senza doverle andare a cercare in altri browsers! Questo plug-in è di ridotte dimensioni e introduce in IE ciò che altri browsers, a discapito però della compatibilità con i siti, vantano di predefinito: il tabbed browsing e il controllo dei popups. È liberamente utilizzabile per un periodo limitato, poi alcune funzioni vengono disabilitate se non lo si acquista. Disinstallandolo e reinstallandolo si ripristinano tutte le funzionalità fino alla successiva scadenza, ma non mi pronuncio sulla legalità di questa operazione. Comunque è un plug-in a mio parere indispensabile se si naviga in Internet con una certa frequenza. Unico aspetto negativo della nuova versione 2: un bug per cui la pagina visualizzata nella 1ª tab non si può salvare in formato pagina web completa .mht (unico motivo per cui non gli alzo il voto). In compenso ora le tabs si adattano alla toolbar stringendosi quando sono molte, per restare sempre tutte in vista, l'uso generale del plug-in è più flessibile per venire incontro a varie esigenze ed è possibile creare gruppi di collegamenti da aprire tutti insieme. Sono per lo più migliorie di cui si sentiva la mancanza nella versione precedente.
(ultima revisione di questo articolo: 14/10/2005)

FREEPOPS
Categoria:
E-mail
Home page:
FreePOPs
Licenza:
Free
Voto:
9/10
Alcune compagnie telefoniche, come Wind-Infostrada, per citare la più diffusa in Italia, hanno da qualche anno inventato un'impopolare limite, per cui non è possibile scaricare la propria posta tramite server POP3, ovvero tramite client di e-mail come Outlook Express, a meno di non usare una connessione a un loro provider. Per fare un esempio, se la mia e-mail è @libero.it e mi connetto con AliceADSL di Telecom, non posso scaricarla, ma solo consultarla tramite webmail nel sito di Libero. Questo uccide la non territorialità della posta elettronica, visto che non si ha accesso alla propria casella di posta da ogni parte del mondo (se non tramite il sito del priovider), come un sistema di e-mail non infangato vorrebbe. Ovviamente c'è chi ha lavorato per risolvere questo problema e lo ha fatto in maniera legale, visto che FreePOPs non viola i limiti dei servers, ma si limita a compiere per noi l'operazione di accedere al server webmail, deviando la posta sul POP3 e facendocela ricevere con un semplice "Invia e ricevi" del nostro programma di posta preferito. Il programmino da scaricare è leggerissimo, lavora in background lasciando solo 1 icona nel systray e comprende il supporto per moltissimi server che hanno adottato quel sistema restrittivo. Nel loro sito c'è anche il manuale che, tramite tutorial, consente in meno di 1 minuto di configurare un account di posta per l'uso. Meno male che quando qualcuno decide di rovinare qualcosa di buono, c'è subito qualcun altro che si dà da fare a tutela degli utenti!
(ultima revisione di questo articolo: 19/04/2005)

PIMMY
Categoria:
E-mail
Home page:
GeminiSoft
Licenza:
Free, Shareware
Voto:
6/10
In Windows abbiamo già un efficiente programma per la posta elettronica (Outlook Express), ma Pimmy possiede caratteristiche che in determinate situazioni lo rendono la miglior soluzione per gestire 1 o più accounts di posta. Se ad esempio vuoi leggere o gestire la posta senza scaricarla dal server, Pimmy lo fa, e lo fa in tempo reale, ovvero visualizzando i messaggi nel momento stesso in cui ti vengono spediti. Pimmy non va installato nel sistema e sta in 1 floppy o su 1 chiave USB di piccola capacità, il ché vuol dire gestire la propria posta da qualsiasi computer collegato a Internet senza dover configurare nulla e senza rischiare di dimenticare i propri dati su computers usati da altre persone. Inoltre Pimmy funziona da newsreader, permette di configurare filtri ed è italiano al 100% (non solo nella lingua). Fin qui vi ho elencato un programma perfetto, ma purtroppo vi devo informare anche sui suoi difetti che non sono pochi. Pimmy legge e scrive solo in testo puro, quindi dimenticatevi colore dei caratteri, parole in grassetto, immagini e suoni di sfondo (i messaggi ricevuti in HTML volendo si possono aprire come allegato in un altro programma, ma nelle prove che ho fatto si è mangiato tutte le immagini). Spesso messaggi scritti con Pimmy vengono visualizzati male da chi li riceve con un altro programma; caratteri accentati o simboli vengono più volte sostituiti con altri simboli; se si risponde a un messaggio ricevuto, lo stesso testo originale tornerà al mittente alterato e l'impaginazione andrà persa. Carino il lettore MP3 integrato per ascoltare musica senza aprire altri programmi, ma i formati di playlist supportati non sono gli standard. Conclusioni: buono per ricevere la posta e gestirla sul server quando si è lontani dal proprio PC, appena sufficiente per spedirne, non raccomandato a chi si collega a Internet solo col proprio computer. Se un giorno gli sviluppatori apriranno la porta alla compatibilità con gli standard più diffusi, questo programma potrebbe fare della strada. Vedremo...
(ultima revisione di questo articolo: 14/10/2005)

SPAMIHILATOR
Categoria:
Anti-Spam
Home page:
Spamihilator
Licenza:
Free
Voto:
10/10
Ottimo programma gratuito per filtrare la posta indesiderata che non ha nulla da invidiare alla concorrenza a pagamento (Norton, McAfee). Spamihilator lavora a monte del client di posta, è attivabile sugli account desiderati, è configurabile con 5 livelli di aggressività ed è personalizzabile nei filtri e nel modo di apparire (ad esempio si può scegliere cosa deve aprirsi con il doppio-click sulla tray-icon, ottimo per un accesso diretto alla finestra per l'addestramento). Al livello medio lavora talmente bene che non si sente il motivo di spingerlo oltre, ma il meglio lo si ottiene dopo i primi utilizzi, essendoci la possibilità di addestrarlo nella Training Area, dicendogli quali lettere fra quelle ricevute sono spam e quali no. Dopo 1 settimana di uso è già efficace quasi al 100%. Come tutti gli antispam, può sbagliare, ma le rare volte in cui accade non ci sono problemi, perché tutte le decisioni le prende in modo completamente reversibile, nel senso che le e-mail scartate si possono eliminare definitivamente solo manualmente o comunque dopo un numero di giorni stabilito dall'utente. Se usi una versione precedente il 2005, aggiornalo perché è stato notevolmente migliorato.
(ultima revisione di questo articolo: 06/05/2006)

FILEZILLA
Categoria:
FTP
Home page:
FileZilla
Licenza:
Free
Voto:
10/10
L'FTP è il protocollo indispensabile per chi possiede siti Internet, poiché è l'unico mezzo funzionale per trasferire files dal computer locale al server e viceversa. Dagli anni 90 ne ho provati molti, ma solo questo riesce a soddisfare al 100% le mie esigenze di webmaster. Il menu opzioni permette di far lavorare il programma esattamente come l'utente lo vuole, superando i limiti manifestati dai programmi concorrenti; il trasferimento dei files è ottimamente gestito da una transfer queue (coda di trasferimento) dinamica in grado di processare contemporaneamente un numero di files stabilito dall'utente e di essere modificata in tempo reale. 2 vantaggi enormi sono dati dal fatto che il programma non va installato, ma è subito pronto all'uso, quindi ogni volta che viene aggiornato è sufficiente sovrascrivere il files vecchi con quelli nuovi, senza dover rendere conto all'installazione applicazioni di Windows; il 2° vantaggio: tutte le scelte effettuate e le opzioni modificate sono registrate in un unico file di configurazione, è quindi sufficiente il backup di questo file, per non doversi riconfigurare il programma una 2ª volta. Concludo dicendo che sono possibili sessioni multiple (in finestre indipendenti) e il drag & drop dalle cartelle di Windows, ma non verso di esse; questo unico piccolo limite non riesce a far calare il giudizio complessivo di un programma che rasenta la perfezione.
(ultima revisione di questo articolo: 06/05/2006)

ALLEYCODE
Categoria:
Editor HTML
Home page:
AlleyCode HTML
Licenza:
Free
Voto:
8/10
È il programma con cui sto facendo sia sito che l'Hokuto Audioteca, dopo anni in cui ne ho provati veramente tanti. Questo editor HTML WYSIWYG (What You See Is What You Get) usa diversi colori per identificare diversi tipi di tags e favorire il colpo d'occhio, inoltre ha l'anteprima nel browser e l'utilissimo parallelo fra finestra di codice HTML e render del sito contemporaneamente sullo schermo, con la possibilità di posizionare indifferentemente il cursore nell'una o nell'altra per riprendere a scrivere dal punto selezionato. È molto apprezzabile il fatto che questo programma, oltre a essere molto intuitivo, sia molto leggero, al contrario di molti suoi simili che per fare le stesse cose occupano molti Mega in più. Il mio voto potrebbe e forse dovrebbe essere più alto, ma voglio tenermi un certo margine, visto che, nelle future versioni, l'autore di questo editor promette ulteriori migliorie, tenendo conto delle richieste fatte dai naviganti (me compreso) nel forum.
(ultima revisione di questo articolo: 06/05/2006)

ICQ
Categoria:
Chat
Home page:
ICQ
Licenza:
Free
Voto:
9/10 (Pro); 7/10 (Lite)
Nascendo Internet sono nati di conseguenza molti altri fenomeni, subito diventati di massa; uno di questi è la chat, ovvero la possibilità di conoscere e comunicare con un numero indefinito di persone standosene seduti davanti al PC. ICQ è da anni il programma di riferimento insieme a MSN Messenger; vanta centinaia di milioni di utenti nel mondo e il suo successo è dato dalla semplicità d'uso, dalla possibilità di configurarlo a proprio piacimento (privacy compresa) e dal suo peso ridotto. Le principali caratteristiche sono: chat (la digitazione appare in tempo reale a tutti), messaggi (il messaggio arriva al destinatario solo dopo l'invio di chi scrive), file transfer (contemporaneamente uno manda e l'altro riceve, senza far tappa provvisioria su un server, come accade con la posta), messaggi vocali, videoconferenza (usa il motore di Microsoft NetMeeting), giochi, ecc... Il menu opzioni è ricco, chiaro e permette di stabilire l'aspetto del programma, il comportamento a seconda degli eventi ricevuti e i paramentri per la privacy; ad esempio gli si può imporre di accettare in chat solo gli amici presenti nella contact list e di scartare ogni tipo di messaggio, file o URL non proveniente da persone conosciute, e devo dire che tutto ciò è impeccabile, dato che mai ho ricevuto spam o altre cose sgradevoli in molti anni di uso. Fra le caratteristiche di contorno, segnalo la possibilità di usare emoticons a volontà ed effetti sonori (che i nostri interlocutori udiranno in diretta) ad esempio per rispondere a qualcosa di divertente con una bella risata o per richiamare l'attenzione con un beep beep! L'unico limite, non tanto di ICQ, ma determinato dagli utenti, è che usando ICQ non si può comunicare con utenti di altri circuiti (MSN Messenger per esmpio), quindi, se vuoi comunicare con un amico che iscritto in un altro sistema di messaggistica, o ti procuri il suo programma, o lo convinci a convertirsi a ICQ. Sul sito di ICQ ci sono 2 versioni del programma: la pro e la lite; considerando la leggerezza della Pro, io consiglio di scaricare quest'ultima anche perché una sua caratteristica apprezzabile è che ICQ non ti installa subito tutte le caratteristiche sull'hard-disk, ma attende il 1° uso per farlo automaticamente, quindi non ti inquina il disco con cose inutili. Se invece ami possedere l'ultima versione dal design rifatto più colorato, ma comunque con caratteristiche inferiori (tanto fumo e niente arrosto, per farmi capire), scarica la Lite, anch'essa gratis.
(ultima revisione di questo articolo: 14/10/2005)

GETRIGHT
Categoria:
Download Manager
Home page:
GetRight
Licenza:
Shareware
Voto:
9/10
Quante volte scaricare un file diventa un problema a causa del tempo richiesto e della banda sottratta alla connessione? Mi rendo conto che GetRight è uno di quei programmi a cui chi naviga non può rinunciare, perché consente di interrompere e riprendere i downloads quando si vuole, inoltre lascia piena libertà di scegliere in che ordine scaricare i files, quanti alla volta e con che velocità, per lasciare banda alla navigazione o ad altri programmi che operano nel web, il tutto integrandosi bene col browser. Una caratteristica secondaria, ma comunque utile soprattutto quando si scarica da server lenti o quando il file da scaricare si trova su diversi mirrors, è il segmented downloading, cioè la possibilità di spezzare un file in un numero a scelta di parti e trattarle come files distinti da scaricare contemporaneamente per impiegare complessivamente meno tempo. Poi ci sono altre caratteristiche minori, fra cui la possibilità di far spegnere il computer a un'ora stabilita o a fine scaricamentoi. Pur non essendo freeware, GetRight si può usare gratuitamente quanto si vuole; gli unici limiti per chi non lo acquista sono: una finestrella che appare a volte al momento dell'apertura (sparisce premendo OK) e l'impossibilità di abilitare alcune opzioni del tutto ininfluenti (ad esempio non si può togliere lo splash screen all'avvio o scegliere determinati tipi di interfaccia).
(ultima revisione di questo articolo: 06/05/2006)

eMULE
Categoria:
File Sharing (P2P)
Home page:
eMule
Licenza:
Free
Voto:
10/10
La condivisione dei files (file sharing) tramite peer-to-peer (P2P) è un modo di scambiare files in rete senza passare per un sito e senza depositarli su un server; in questo caso il server a cui il programma si connette è solo l'anello di giunzione fra gli utenti, ma i veri e propri servers contenenti i files scaricabili sono i PC di tutti i milioni di persone in rete, facenti parte di un circuito fra quelli supportati dal programma (Kad, eD2K). Questo non vuol dire che il tuo hard-disk diventa accessibile da tutti, ma solo che la cartella che userai per scaricare, sarà anche quella il cui contenuto sarà reso visibile da altri utenti di eMule e quello che ci terrai dentro sarà una tua libera scelta. Faccio un esempio pratico: se cerco la canzone PincoPallino.mp3, eMule mi risponde immediatamente con una lista di files e fonti, fra cui io posso scegliere quanti ne voglio da mettere in download e nel modo più intuitivo, visto che per ciascuno mi è data la disponibilità sotto forma di fonti totali e percentuale di fonti effettivamente attive, qualità (se è un file multimediale), dimensione, ecc... ed ecco il perché di tanto successo: quello che trovi è direttamente il file che ti serve, senza dover passare per diverse inutili pagine di un sito per riuscire ad accedere al download. eMule è gratuito e pulito da schifezzuole pubblicitarie (adware) o programmi-spia (spyware), inoltre non richiede installazione, ma basta scaricare dal sito ufficiale il file zippato del programma e usarlo. Se stessi a elencare tutte le belle caratteristiche di questo programma, non finirei più, quindi vi dico solo che è personalizzabilissimo e se è il più usato al mondo, potete fidarvi; infine aggiungo che il caro Mulo Elettronico funziona benissimo anche con connessioni analogiche a 56 kbps (esperienza personale). Visto che la stampa fa presto a generalizzare e demonizzare tutto e tutti pur di far notizia, mettiamo in chiaro una cosa; il peer-2-peer è legale al 100% in quanto pura opportunità tecnologica; è l'uso improprio che molti ne fanno che è illegale (scaricare a scrocco film, musica, giochi e altre cose protette da copyright). D'altronde dichiarare fuorilegge il file sharing solo perché c'è chi viola la legge usandolo, sarebbe come vietare l'uso delle automobili solo perché molti infrangono il codice della strada.
(ultima revisione di questo articolo: 06/05/2006)